hardcore zone

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Magazine Rockhard n° 33 Maggio 2005

ZNORT!

200 bpm (10 tks - 28 min.)

Liriche pesanti e rabbiose accompagnate da un suono freddo,tagliente e meccanico:sono questi gli Znort!,a meta' strada tra metalcore ed elettronica(soprattutto per quanto riguarda il frequentq uso dei campionamenti e l'ossessiva e ossessionante base ritmica).Con atteggiamento cinicamente provocatore e lucidamente contestatore,il combo toscano fornisce una personalissima e disincantata visione del mondo contemporaneo,attraverso una manciata di canzoni che pesano come macigni e colpiscono duro fin dal primo ascolto:ripetitive e gravi atmosfere mid tempo si tramutano sovente in rabbiose accellerazioni,assecondando e sottoliniando i testi critici e polemici scanditi dalla grintosa voce di Aldo Moriani(ex Ematoma,assieme ad altri due componenti del gruppo).Il messaggio e feroce e diretto,come nel caso di "Peste Occidentale" e "Macerie",probabilmente la traccia piu' incisiva dell'intero lotto.Senza tuttavia trascurare altri episodi decisamente riusciti come "Fuori di me" o "Maidominoi",vero e proprio manifesto programmatico della filosofia Znort!,riflesso dell'alienazione,della frenesia e dell'aridita' di questi tempi.

Michele Martini