hardcore zone

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

www.noizeitalia.com


recensione Znort!

Metalcore cantato in italiano per i toscani Znort!, gruppo che risente della tradizione hardcore italiana, in particolar modo per il cantato e le liriche mai banali e anzi spessi veramente azzeccate e velenose. Dieci i pezzi di questo album che flirta anche con l'elettronica non in maniera invadente ma funzionale al contesto in cui si muove la band.

Diciamo che l'unico limite di questo lavoro è la sensazione di piattezza che ogni tanto serpeggia qua e la: non so se il problema è data dalla voce declamante che può anche stufare nella lunga distanza per chi non è "dentro" questo tipo di proposte oppure è dato dal suono di una produzione un pò piatta. Problema che si può perdonare quando i nostri azzeccano una pura scheggia d'odio come nella brevissima "Firenze 1985" o nel terzetto iniziale "Nebbia", "Peste Occidentale" e "Zona Franca".

Io terrei d'occhio gli Znort! non fosse altro perchè nella nuovissima (nuovissima?) ondata metalcore sono ben pochi i gruppi che danno una ragione al suffisso "core" e poi perchè le liriche in italiano sono un piacevole (e intelligente) diversivo.