hardcore zone

 

 

E' con immenso piacere che presentiamo sul nostro sito un grande personaggio,Jacopo Maddii,che collabora con noi come grafico e che terra' una specie di rubrica chiamata

border line

"ovvero una finestra sull'orlo dei precipizi"

Abbiamo pensato di dare uno spazio ad una voce unica,fuori dal coro e fuori di testa,se qualcuno si sentira' offeso o disgustato nel leggere gli sfoghi e i deliri cosmici che pubblicheremo avremo raggiunto il nostro scopo.

entra nella galleria

 
 
 
 

border line

"ovvero una finestra sull'orlo dei precipizi"

21 gennaio 2006


Ma è possibile che come ti giri da qualche parte salta fuori uno stronzo che ti dice : "No, così non sifà, questo non è legale , questo non è giusto , etc.,etc."
No, ora comincio a averne le palle spappolate. L'altro giorno non avevo dormito e mi stavo somministrando la consueta dose televisiva ad un orario un pò insolito rispetto a quello mio consueto. Ho appicciato il televisore e stava iniziando quella perla di programma che è UNO MATTINA . Che per chi non lo ha mai visto non saprei come rendergli l'idea della martellata sulle palle che possa essere l'assistere a tutta una sua puntata.
Per rendere un minimino idea posso dire che è condotto al 50 % da un tizio (dire giornalista mi sembra pretenzioso e offensivo per la categoria) di nome Luca Giurato , che è un cazzataro Romano della RAI. E con questo credo di aver reso un quadro sufficente sul livello medio di intelligenza del programma .
Nella trasmissione vengono "trattati" argomenti di attualità e cronaca giornaliera.
L'argomento del giorno (che per grazia di dio non fu trattato da Giurato), venne discusso con un Professore dell'Università "La Sapienza" di Roma del quale non ricordo il nome, verteva sui contenuti della Rete , nel senso di Internet , e in particolare veniva messo un accento su quella che venne letteralmente definita "la violenza dei contenuti comunemente consultabili in Internet".
Ora,il fatto che ci sia chi con indignazione ritenga che sia troppa la "violenza" contenuta nella rete non mi stupisce ne me ne frega più di tanto , anche i falsi e bigotti hanno diritto di espressione. Ma quello che mi fece girare le palle a mulino fù il fatto che tutta la questione era montata di modo che si arrivasse a dire che "é opportuno non lasciare insorvegliati certi fenomeni che assumono una cosi chiara forma di violenza" , e ancora :"Internet , così come è adesso è un far west nel quale manca una qualsiasi forma di controllo".
Cazzo,non vi basta che le compagnie telefoniche debbano per legge tenere i tabulati telefonici per cinque anni,e che per cinque anni vengano pure tenuti gli s.m.s., non gli basta all'esimio professore che gia la rete sia un colabrodo dal quale vengono tirati fuori tutti i nostri dati dalle varie istituzioni,no, non basta che a forza di spyware varie compagnie chi spremono via dati come da un tubetto di dentifricio.
Vuole anche che ci sia una legislazione mirata al controllo (e chissà che altro ).
Io spererei che qualcuno di buona volontà miri a lui , ma forse è sperare troppo.
In breve,cambiando poco il discorso,siamo in uno stato dove già alle 7.30 di mattina viene chiesto un ulteriore giro di vite alle catene che ci legano. Mi pare che ce ne sia abbastanza di che farsi girare i coglioni. Specialmente se ,come me, sei stato arrestato in base a delle intercettazioni telefoniche che non risultano agli atti e che nessuno ammette di avere fatto, se non in modo non ufficiale tra il detto e non detto, con mezze battute e allusioni.
O che c'è bisogno che istituzionalizzino ulteriormente certe pratiche investigative e di sorveglianza ?
Avete mai provato a contare le telecamere (compreso quelle private ,tipo banca) che osservano il vostro percorso da casa al lavoro? Provateci e poi riflettete se serve anche che internet sia sotto sorveglianza per decreto .
Avete mai guardato quanti sono i byte in uscita dal vostro PC quando vi connettete su alcuni siti, specialmente se avete browser tipo I.E. ? Cosa sarà che spinge il vostro computer a cantarsela quando siete , ad esempio , sul sito di windows update ? Pensate che faccia solo il rapporto della configurazione per proporvi l'update adatto o , giustamente , pensate che forse lo stanno torturando per estorcergli se avete fatto i cattivi scambiando e scaricando qua' e là?
Se pensate che gli passi solo le informazioni di configurazione siete degli inguaribili romantici ( o cazzoni?), se , invece , vi sorge il sospetto che tutti quei byte in uscita significhino anche altro non pensate di essere paranoici , siete solo previdenti.
Il fatto centrale di tutta questa menata che vi ho fatto è che mi sento di raccomandare di pensarci sopra alle cose che fate e che dite perchè quando vi accorgerete che Dio non è il solo che vi vede e vi sente sarà tardi , e allora vi incazzerete come io sono incazzato da un sacco di anni. Anche perchè non finirete mai di pagare se vi vengono messi gli occhi addosso , avrete sempre il ricorrente problema di dover giustificare il perchè o il percome di tante,troppe vostre azioni (e forse pensieri).
In campana , anche Silvio vi ascolta .